top of page

Feng Shui: cos'è e come applicarlo per arredare casa

Il Feng Shui, sebbene sia conosciuto in occidente per lo più come una moda importata dall’estero, è in realtà una disciplina a cui in Cina si faceva molta attenzione prima e durante la costruzione di una casa.


In questo articolo scopriamo insieme cosa significa “Feng Shui”, da dove ha origine questa disciplina e soprattutto come usare i principi del Feng Shui per avere una casa in armonia con la natura e un perfetto equilibrio energetico.


pietre zen Feng Shui

Indice


 

1- Cos’è il Feng Shui?


Il feng shui (dal cinese 風水 fēng shuî, vento e acqua) è un’antica pratica cinese che si occupa di assicurare armonia ed equilibrio negli ambienti e di conseguenza anche nelle persone che abitano questi spazi. Case, negozi, uffici, possono essere tutti progettati per seguire le regole del Feng Shui.


Secondo la tradizione, ogni cosa è attraversata da un’energia - il ch’i: bilanciando e controllando questa energia, si può favorire il benessere e la prosperità. Anche negli elementi che costituiscono un’abitazione è presente questa energia e bisogna quindi imparare a equilibrarla.

Infatti, nel Feng Shui ci sono diversi elementi da tenere in considerazione quando si pensa alla costruzione e all’arredamento di una casa.


Per armonizzare lo spazio bisogna fare attenzione ai punti cardinali, alla forma, al materiale e colore degli arredi e degli oggetti, così come alla posizione delle stanze e dei mobili.


2 - I principi fondamentali del Feng Shui


2.1 - L'ordine


La filosofia del feng shui si basa quindi su dei principi fondamentali:

ad esempio, una casa dovrebbe essere di forma quadrata o rettangolare, senza irregolarità, a rappresentare l’equilibrio delle forme.


Sicuramente però il principio basilare su cui si fonda questa filosofia, e il primo requisito per avere uno spazio armonizzato è l’ordine: la prima regola è liberarsi dagli oggetti rotti, inutilizzati e che non servono più.

Un “decluttering” periodico è sempre consigliato per mantenere in ordine lo spazio ed evitare sentimenti di confusione e stress.

Allo stesso modo anche gli spazi esterni vanno tenuti puliti e ordinati: se si ha la possibilità, coltivare delle piante o un piccolo orticello sarebbe l’ideale.


3 - Porte e finestre


Un altro elemento fondamentale da tenere in considerazione per garantire un flusso positivo di energie è la posizione di porte e finestre. Queste hanno una funzione ben precisa: permettono all’energia di entrare e uscire liberamente, garantendo un ricircolo sempre positivo per gli ambienti e per chi li abita.



salotto feng shui


Infatti, oltre ad essere posizionate in modo da permettere alla luce naturale di entrare per illuminare gli spazi, dobbiamo assicurarci che siano sempre funzionanti e libere da ostacoli all’apertura delle ante.

Attenzione alle serrature! Anche le serrature delle porte e delle finestre interne devono essere sempre funzionanti; in caso contrario assicurarsi di ripararle al più presto.


Per quanto riguarda la tipologia di finestre, la soluzione migliore sarebbero le finestre scorrevoli: permettono l’illuminazione naturale in modo eccellente e gli infissi non creano ingombro nell’apertura, rendendo più comodi gli spazi e di conseguenza un buon ricambio di energie.


4 - I punti cardinali


Nel feng shui -come nella filosofia cinese in generale- i punti cardinali sono ricchi di significati energetici e spirituali e sono direttamente associali agli elementi naturali.

Nella filosofia cinese i principali elementi sono cinque: per questo motivo ai 4 punti cardinali si aggiunge il centro, punto nevralgico dell’energia.


Ecco la tabella dei punti cardinali associati ai 5 elementi:


Nord - acqua

Sud - fuoco

Est - legno

Ovest - metallo

Centro - terra



L’unione dei punti cardinali con i cinque elementi viene associata a diversi aspetti dell’equilibrio personale e spirituale.

Ad esempio, l’acqua rappresenta tranquillità, un profondo senso di pace: è bene quindi posizionare una fontanella in balcone, in giardino o dove si ha la possibilità.



4.1 - Colori e materiali


In questa rassegna dei principi fondamentali del feng shui bisogna aggiungere che anche i materiali sono di conseguenza associati ai 5 elementi e vanno scelti e posizionati cercando di bilanciare tutte le energie.

Questo è importante da sapere per la scelta dei mobili e degli oggetti della casa.



Feng Shui per la casa


In questo flusso di simbolismi non potevano mancare i colori! Infatti ogni colore rappresenta qualcosa di diverso e ha un proprio spazio più o meno assegnato in cui è consigliabile usarlo.


Vediamone insieme alcuni simbolismi dei colori:


  • Rosso - rappresenta il fuoco; è perfetto per la zona giorno, stando attenti a non abusarne. Da evitare nelle camere da letto.

  • Verde - rappresenta la novità e l’equilibrio; da usare assolutamente in cucina

  • Giallo - vivace e brillante, è indicato per le zone studio e per le camere dei più piccoli

  • Rosa - rappresenta dolcezza e delicatezza; si può usare in ogni ambiente senza abusare

  • Bianco - rappresenta candore e purezza; è perfetto per contrastare le tonalità più forti

  • Nero - indica stabilità; va bene usarlo ma senza abusarne

  • Marrone - caldo e positivo; è ideale per gli ambienti esposti a sud


Bilanciare i colori in ogni stanza, cercando di rispettare le regole energetiche, ti permetterà di vivere i tuoi spazi in armonia.


5 - Il letto e gli specchi


Ci sono alcune regole fondamentali della filosofia del feng shui che sono imprescindibili per un giusto andamento dei flussi energetici in casa.

Oltre a quelli elencati, bisogna prestare attenzione alla disposizione dei mobili: ad esempio, i divani vanno posizionati sempre lontani da porte e finestre, possibilmente vicini a un muro, per avere un senso di protezione quando ci si rilassa.


Per lo stesso motivo, la posizione del letto è fondamentale per garantire un buon ricambio di energie durante la fase del sonno che, simbolicamente, ci purifica dalle energie della giornata passata e ci ricarica.

Per questa ragione, il letto deve essere posizionato lontano dalla porta, che deve rimanere visibile ma non in asse. In più, è bene posizionare la testa con il cuscino a Nord (l’acqua favorisce il riposo) e i piedi a sud.


Importante è l’uso e la posizione degli specchi, che riflettono le energie e non aiutano a mandarle via: sono quindi assolutamente proibiti in camera da letto, ma vanno usati in soggiorno o in corridoio.



camera da letto Feng Shui


 


Applica le regole del Feng Shui nella tua nuova villa!

Vieni a scoprire le Ville Maxa, in costruzione a Ostia Antica,

in Via Giovanni Battista Vermiglioli.



31 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page